Contro le mafie: i resti dell’auto di scorta di Falcone a Cantù

Anche Confesercenti Como sostiene l’iniziativa del Comune di Cantù, in collaborazione con la Consulta Permanente per la Sicurezza Urbana e la Legalità e il Centro Studi sociali contro le mafie “Progetto san Francesco, che lunedì 25 Ottobre alle ore 12.00 in piazza Garibaldi a Cantù scoprirà la teca contenente i resti del Quarto Savona Quindici, l’auto di scorta del giudice Giovanni Falcone in cui persero la vita a Capaci il 23 Maggio 1992 gli agenti Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani.
 
Senza legalità le imprese soffocano!
Condividi: