Quattro weekend serali di socialità e chiusura al traffico in via Borgovico vecchia a Como

La Giunta del Comune di Como il 2 Luglio scorso ha approvato il progetto di sperimentazione di chiusura di via Borgovico vecchia, da piazzale Santa Teresa a via Tokamachi, in quattro weekend da qui fino al prossimo 31 Ottobre.

Il provvedimento prevede la chiusura nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 18.00 alle ore 24.00, con possibilità di anticipare la chiusura la domenica alle ore 10.00 in caso di organizzazione di mercatini (la chiusura chiederemo venga fatta slittare alle 19.00 per accogliere le richieste di alcuni residenti e titolari di attività). Sarà garantito sempre il transito 24 ore su 24 ai residenti, ai titolari di posti auto e delle attività commerciali e professionali.

L’Associazione Borgovico Street e Confesercenti pensano che il provvedimento del Comune possa essere una occasione per riqualificare il quartiere e favorire la socialità tra le persone.

Questi dovrebbero essere i weekend di sperimentazione:

Primo weekend: 28, 29 e 30 Agosto

Secondo weekend: 11, 12, 13 Settembre

Terzo weekend: 25, 26 e 27 Settembre

Quarto weekend: 23, 24 e 25 Ottobre

Otto attività commerciali, prevalentemente quelle che fanno somministrazione, esporranno tavolini e sedie dove verranno accolte le persone che vorranno trascorrere una simpatica serata in amicizia e allegria. Verrà garantito, ovviamente, il rispetto della normativa per la gestione dell’emergenza Coronavirus.

“È una iniziativa importante per rinforzare e rivitalizzare le attività del quartiere, garantendo una migliore fruibilità agli avventori delle attività stessi e ai residenti. La sinergia tra residenti e attività commerciali porta a un miglioramento dell’intero comparto urbano. Ci auguriamo quanto fatto in via Borgovico vecchia – afferma il presidente di Confesercenti, Claudio Casartelli – possa essere replicato in altre zone della città per una loro rigenerazione. Ringraziamo l’assessore al Commercio Marco Butti per essersi fatto promotore e attuatore del progetto dialogando con le associazioni”.

“L’Associazione Borgovico Street – spiega la presidente Ester Negretti – è entusiasta per il riscontro positivo che sta suscitando la proposta ancora prima che questa sia attuata. BorgoVico Street ha fatto una proposta all’Amministrazione motivata dalle contingenze sanitarie oltre che dallo scopo di riqualifica del Borgo ma l’abbiamo modificato per andare incontro alle esigenze manifestateci da residenti e imprenditori. Apprezzata così da tutti, la chiusura serale, darà la possibilità di vivere la via nella tranquillità consentita dall’assenza delle auto per dare pregio alle attività e abitazioni che la popolano.

Il nostro obiettivo rimane quello di riqualificare il quartiere, le attività e le abitazioni. Siamo entusiasti di ricevere ogni giorno nuove iscrizioni all’Associazione Borgovico Street (vedi sito www.borgovicostreet.com) proposte di collaborazione non solo comasche.

Ogni idea o suggerimento sono importanti per il continuo miglioramento, come è stato per il 30km/h e altre idee che potranno prendere forma in un progetto approfondito partendo dalla possibilità offerta da queste brevi chiusure che consentiranno studi proiettati verso un futuro più Smart tipico delle città moderne e a misura d’uomo”.

Invitiamo tutti coloro che avessero idee e volontà a partecipare alla riqualificazione del quartiere, anche con proposte urbanistiche che in futuro il Comune possa considerare per rendere più accogliente, vivibile e valorizzata via Borgovico vecchia. Insieme realizzeremo qualcosa di bello che speriamo possa essere di vantaggio e vincente per tutti.

 

Condividi: